DSpace Repository

Did Covid-19 (permanently) raise the demand for ‘teleworkable’ jobs?

Show simple item record

dc.contributor.author Bratti, Massimiliano
dc.contributor.author Brunetti, Irene
dc.contributor.author Corvasce, Alessandro
dc.contributor.author Maida, Agata
dc.contributor.author Ricci, Andrea
dc.date.accessioned 2024-03-07T14:03:25Z
dc.date.available 2024-03-07T14:03:25Z
dc.date.issued 2024-03-07
dc.identifier.citation Bratti M., Brunetti I., Corvasce A., Maida A., Ricci A. (2024), Did Covid-19 (permanently) raise the demand for ‘teleworkable’ jobs?, Roma, Inapp, WP, 118 <https://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/4220> it_IT
dc.identifier.issn 2784-8701
dc.identifier.other DOI: 10.53223/InappWP_2024-118
dc.identifier.uri https://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/4220
dc.description.abstract L’articolo analizza l’effetto dello shock pandemico sull’evoluzione della domanda di lavoro in Italia. La disponibilità di dati amministrativi permette di verificare se e in che misura la diffusione del Covid-19 ha condizionato la composizione delle nuove assunzioni legate a professioni che possono essere svolte da remoto. Le elaborazioni suggeriscono che, nei mercati locali del lavoro più duramente colpiti dalla emergenza pandemica, vi è stato un aumento significativo delle assunzioni nelle professioni cosiddette ‘telelavorabili’, soprattutto per quelle con contratto a tempo indeterminato. L’applicazione della metodologia event study dimostra che si tratta di un effetto di breve periodo, valido per i due semestri immediatamente successivi lo scoppio della pandemia. it_IT
dc.language.iso en it_IT
dc.subject Covid-19 it_IT
dc.subject Domanda e offerta di lavoro it_IT
dc.subject Telelavoro it_IT
dc.title Did Covid-19 (permanently) raise the demand for ‘teleworkable’ jobs? it_IT
dc.type Working Paper it_IT
dc.type.relation Working Paper;


Files in this item

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

Search DSpace


Advanced Search

Browse

My Account

Statistics