Please use this identifier to cite or link to this item: https://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/721
Full metadata record
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorEsposito, Marco
dc.date.accessioned2020-07-27T12:59:36Z
dc.date.available2020-07-27T12:59:36Z
dc.date.issued2020-07-27
dc.identifier.citationEsposito M. (2020), La disciplina della mobilità nel lavoro pubblico. Una storia di politiche e strumenti discontinui, Sinappsi, X, n.1, pp.83-90 <https://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/721>
dc.identifier.issn2532-8549
dc.identifier.urihttps://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/721
dc.description.abstractIl saggio ripercorre l’evoluzione della disciplina della mobilità nel lavoro pubblico, soffermandosi in particolare sul passaggio diretto tra amministrazioni diverse e sulla relazione tra la mobilità e il reclutamento attraverso concorso pubblico. L’Autore critica l’eccessivo appesantimento dei vincoli procedurali del trasferimento dei lavoratori pubblici, sostenendo che maggiore flessibilità e discrezionalità gestionale favorirebbero l’efficiente collocamento dei dipendenti pubblici.en_US
dc.language.isoiten_US
dc.publisherEgeaen_US
dc.relation.ispartofseriesSinappsi;1/2020
dc.subjectLavoro pubblicoen_US
dc.subjectMobilità del personaleen_US
dc.subjectPubblica amministrazioneen_US
dc.titleLa disciplina della mobilità nel lavoro. Una storia di politiche e strumenti discontinuien_US
dc.typeArticleen_US
dc.type.relationArticle;Sinappsi
Appears in Collections:SINAPPSI

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
INAPP_Esposito_Mobilita_lavoro_pubblico_Sinappsi_1_2020.pdfMain document282,5 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Esposito.jpgCover352,3 kBJPEGThumbnail
View/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.