Please use this identifier to cite or link to this item: https://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/3602
Full metadata record
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorMandrone, Emiliano
dc.date.accessioned2022-08-23T10:41:11Z
dc.date.available2022-08-23T10:41:11Z
dc.date.issued2018-06-29
dc.identifier.citationMandrone E. (2018), Cambiamento tecnologico e ripercussioni sugli assetti sociali: è la fine dell’uomo comune?, in "DigitCult", 29 giugno <https://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/3602>it_IT
dc.identifier.issn2531-5994
dc.identifier.urihttps://oa.inapp.org/xmlui/handle/20.500.12916/3602
dc.description.abstractQuando la tecnologia entra prepotentemente nella nostra vita serve una adeguata e tempestiva elaborazione culturale per evitare che segmenti rilevanti della popolazione rimangano indietro. Diversamente, i cambiamenti negli assetti sociali e nelle relazioni personali dovuti all’introduzione di nuove tecnologie, prodotti, servizi (technological change) concorrono ad alimentare nuove disuguaglianze. Per trovare nuovi equilibri è necessaria una educazione appropriata, una cultura aperta e sensibilità al cambiamento. Per trasformare le occasioni che la tecnica ci offre, in progresso e benessere, serve capacità critica per selezionare la proposta di cambiamento, prendendo solo il meglio e rifiutando proposte degradanti o peggiorative.it_IT
dc.language.isoitit_IT
dc.subjectCambiamento tecnologicoit_IT
dc.subjectDisuguaglianza socialeit_IT
dc.subjectGig economyit_IT
dc.titleCambiamento tecnologico e ripercussioni sugli assetti sociali: è la fine dell’uomo comune?it_IT
dc.typeArticleit_IT
dc.type.relationArticle;
Appears in Collections:Articoli

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Mandrone_Cambiamento_tecnologico_ripercussioni_sugli_assetti_sociali_2018.pdfMain Document208,16 kBAdobe PDFView/Open
Mandrone_Cover_2018.pngCover308,25 kBimage/pngView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.